BACCHETTE:

sono stumenti in legno di hickory, acero o carbonio a forma cilindrica affusolata con svariate forme di punte e servono per percuotere le pelli dei tamburi provocandone cosi il caratteristico suono della batteria

IN LEGNO

IN FIBRA DI CARBONIO

IN FERRO

BACKBEAT:

e' quando l'accento del rullante si trova sul secondo e quarto movimento, tipico nella musica pop-rock 

BATTENTE:

Il battente della grancassa (ing. bass drum beater) è la parte finale di tutto il sistema meccanico del pedale della grancassa per batteria. Questo è denominato “battente” per la funzione che svolge cioè battere o colpire la grancassa.Come la bacchetta colpisce sul tamburo, il battente del pedale colpisce sulla grancassa.  

La percussione avviene quindi sulla pelle “battente” della grancassa che è posizionata verso il batterista mentre la pelle risonante è quella rivolta verso il pubblico.

Esistono diversi tipi di battente e, a prescindere dai modelli delle marche che li producono vengono generalmente suddivisi in tre tipi:

 

– Battente durobattente duro gomma cassa batteria
Il battente duro è costruito in plastica o in legno.

I battenti duri producono un attacco del suono molto pronunciato e diretto, il suono risulta essere molto staccato e preciso, ottimo se si vuole ottenere una buona definizione del suono generale della cassa.

– Battente mediobattente media durezza feltro cassa batteria
Il battente medio è il classico battente costruito in feltro compresso in un blocco di circa 6 cm di diametro intorno all’astina del pedale ed è quello che permette più versatilità al suono della grancassa. In base alla tecnica che viene usata per suonare col pedale si possono ottenere più tipi di suono, da morbido a duro.

– Battente morbidobattente morbido cassa batteria vintage
Il battente morbido ha di solito un nucleo di consistenza dura e pesante mentre esternamente è rivestito di un materiale morbido simile alla lana o peluche. Si utilizzano comunque materiali sintetici per la costruzione per permettere di avere un prezzo di mercato accessibile a tutti. Questo tipo di battente viene utilizzato rare volte e da non molti batteristi i n quanto produce un effetto molto delicato nell’attacco ma con una buona risposta sulle basse frequenze, conferendo così al suono della grancassa un suono finale con poco attacco e definizione ma abbastanza rotondo, come l’effetto di un sub-woofer.

Lo stile musicale ed il suono della grancassa

In base al genere musicale che si suona cambia il tipo di suono che deve avere la grancassa della batteria.

BATTERE:

L'accento metrico o di misura è quello che cade sul primo movimento di ogni misura. Questo accento non è segnato graficamente ma è sottinteso, in parole povere è il "battere". Laddove in generale il primo movimento della misura viene normalmente eseguito con accentazione forte seguita da un accento debole, il suonare in levare intende lo spostamento dell'accentazione forte sul movimento successivo.

ECCO UN BELLISSIMO VIDEO DEL BATTERISTA FRANCO ROSSI SUL BATTERE E LEVARE

BATTUTA:

Nella notazione musicale, la misura o battuta è l'insieme di valori compresi tra due linee verticali poste sul pentagramma e chiamate stanghette. La misura può essere di due tipi: semplice o composta e può essere di quattro forme: binaria, ternaria, quaternaria e mista.

BEARING EDGE - BORDO DEL FUSTO

Per Bearing Edge si intende quello che in italiano viene definito il bordo o bordatura del fusto di un tamburo. Il bearing edge stabilisce determinate caratteristiche alla qualità del timbro di un membranofono. La pelle che vi è poggiata sopra forma un angolo fra il cerchio di alluminio della pelle stessa e la superficie della membrana, ottenendo così la tensione, variabile per l’accordatura della batteria, necessaria a farla vibrare.

L’angolo interno del fusto di un tamburo cambia il timbro del tamburo stesso. Il fusto è generalmente svasato a 45° al suo interno ed è questa la condizione media che garantisce tutte le caratteristiche di attacco, risonanza e presenza del suono.

Altre varianti sono con angolo maggiore o inferiore come gli angoli a 30°, a 35° e a 60°. In alcuni modelli di batterie si eseguivano anche i bordi tondi.

L’angolo del bordo interno del fusto di un tom o di un timpano di batteria ma anche di un rullante è fatto per esaltare alcune caratteristiche del fusto stesso.

Angolo a 45°

L’angolo interno a 45° restituisce al fusto tutte le caratteristiche senza enfatizzare solo l’attacco del suono o la risonanza. È la soluzione migliore per un suono equilibrato e tondo senza eccessive caratteristiche timbriche.

Angolo a 35°

L’angolo interno tagliato a 35° è spesso fatto nei tom della batteria che hanno uno spessore molto sottile, di 2mm o 3mm ma anche poco più. L’angolo così accentuato enfatizza i bassi del fusto, aumenta l’attacco sulle basse frequenze e diminuisce la presenza di armoniche acute restituendo un suono molto preciso, definito e di forte impatto.

Angolo a 60°

Un angolo così ampio rende il bordo del fusto di un tamburo quasi piatto in quanto è più vicino ai 90° dell’angolo del taglio principale. Un angolo così fatto aumenta l’attacco del fusto sulle medio-altre frequenze e rende il timbro generale dei tamburi molto mediosi. Il suono ne risulta vintage e se si vuole ottenere una sonorità più anni “60 o “70 basta mettere delle pelli molto sottili. L’enfatizzazione delle basse, in questi fusti viene meno.

 

BLACK DOT:

e' praticamente un adesivo applicato al centro della pelle in modo da renderla piu resistente. La Pelle CS-0318-10 Controlled Sound Top Black Dot concentra toni medi con un attacco ben definito. Costruita con 1-strato da 10-mil di pellicola trasparente, e con un bollo sopra la pelle da 5 mil , La Controlled Sound Clear Black Dot fornisce un suono articolato, attacco e molta proiezione con una maggiore durata. L' area esterna del tamburo offre un tono maggiore e la sensibilità, mentre il centro nero Dot aumenta la resistenza e il controllo armonico controllo.