Le 7 Migliori Cuffie Aperte per il Mixaggio

 

Le cuffie chiuse presentano uno spiacevole “effetto collaterale” per cui:

  • all’aumentare dell’isolamento…
  • la qualità del suono spesso diminuisce.

Questo non è un problema nella registrazione, in quanto l’isolamento è di certo la priorità maggiore.

Invece, ci sono DUE situazioni nelle quali la qualità del suono acquista priorità sull’isolamento:

  1. quando si registra uno strumento che non necessità di un microfono, come una batteria elettronica o una tastiera.
  2. quando si fa il mixaggio. 

E anche se idealmente, per mixare è preferibile usare le monitor da studio

Al giorno d’oggi, con la diffusione delle registrazioni “in movimento” e degli studi casalinghi, mixare con le cuffie è diventata pratica diffusa e comunemente accettata.

L’importante è che…vi ricordiate di utilizzare cuffie aperte, le quali si comportano essenzialmente in maniera opposta alle chiuse, in quanto offrono un’ottima qualità sonora a spese di un minor isolamento acustico.

Tra i migliori modelli sul mercato, queste sono le 7 che consiglio:

1. Beyerdynamic DT990 Pro

1. Beyerdynamic DT990 Pro

Detto che la qualità sonora è la priorità maggiore per le cuffie aperte…

Si spiega così che la scelta n. 1 in questa lista sia quella che offre il suono migliore, al prezzo minore.

La mia opinione è che il posto spetti di diritto alle Beyerdynamic DT990 Pro.

Per essere un modello di fascia media…hanno tutto ciò che potreste chiedere…e anche di più.

Alcune loro interessanti caratteristiche:

  • una risposta in frequenza eccezionalmente ampia (5Hz-35kHz)
  • bassi forti e definiti
  • estremamente confortevoli nell’utilizzo

Avendole utilizzate personalmente in passato, posso garantire sul comfort.

Non c’è niente di peggio di un paio di cuffie scomode…ma queste sono veramente comode come sembrano.

DT 990 PRO

THE STUDIO LEGENDS

Il vero classico dello studio. Non solo apprezzato dai professionisti.
Gli utenti professionisti di tutto il mondo si affidano per decenni alla gamma classica Beyerdynamic: le DT 770/880/990 PRO. Come cuffie da studio di riferimento, i tre modelli si distinguono per la loro risoluzione molto dettagliata e il suono molto trasparente.

le DT 990 PRO sono il modello aperto della serie e colpiscono per la loro riproduzione della spazialità.

IL RIFERIMENTO PER LO STUDIO

Le cuffie da studio aperte sono uno strumento affidabile per ogni amante del suono. L’ampia immagine stereo e l’immagine sonora tridimensionale rendono le DT 990 PRO un compagno fedele nella produzione di tutti i giorni.
La percezione eccellente della profondità assicura che ogni piccola variazione nella posizione della sorgente sonora venga percepita nel mix.

DIFFERENZE RISPETTO ALLA DT 990 EDITION VERSION

Le cuffie DT 990 Edition sono ideate per uso casalingo, mentre le cuffie DT 990 PRO per lo Studio; entrambi i modelli sono identici in termini di suono, in quanto montano gli stessi trasduttori.

Ci sono fondamentalmente due differenze significative nei modelli. Per prima cosa, i modelli EDITION hanno un archetto leggermente più morbido per godersi la musica in ambiente casalingo mentre le cuffie PRO sono un po’ più strette sulla testa. I modelli EDITION sono dotate di cavo liscio e le PRO di cavo a spirale.

DATI TECNICI

Trasmissione : cablato
Impedenza : 250 ohm
Risposta in frequenza : 5 Hz – 35 KHz
SPL massimo : 96 dB
Design : all’orecchio
Cavo e connettore : cavo di collegamento a spirale con connessione jack stereo da 3,5 mm e adattatore da 6,35 mm

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 118/125 EURO CIRCA

2. AKG K 701

2. AKG K 701

C’era un tempo in cui…le vecchie AKG K1000 non erano solo il modello di punta della AKG…

Ma erano comunemente conosciute tra gli audiofili come le migliori cuffie al mondo.

Oggi…le più recenti AKG K701 hanno ereditato molte delle stesse straordinarie qualità…

Assieme a qualche aggiornamento tecnologico.

Per esempio:

La prima caratteristica di queste AKG è la flat-wire coil technology  (avvolgimento della bobina mobile in filo piatto), che rispetto alle K1000‘s…

  • Fornisce una risposta migliore alle basse frequenze, e…
  • Ne permette l’utilizzo con amplificatori meno potenti.

Potrebbe interessarvi sapere che…

Il Leggendario produttore, Quincy Jones, l’uomo che ha vinto più Grammys di chiunque altro al mondo…ha creato un’edizione speciale di queste cuffie: le AKG Q701.

Secondo la sua opinione, hanno il suono migliore tra tutte le cuffie che ha mai usato. E se sono buone abbastanza per Quincy…lo sono di certo anche per noi.

 

Qualità dell’audio

La qualità audio di queste cuffie vi lascerà semplicemente senza fiato: la precisione nel dettaglio e la ricchezza nel riprodurre timbri e tonalità di ogni tipo sono impressionanti. Sicuramente è un prodotto che offre il meglio nell’ascolto di musica classica, jazz, oppure ambient o musica d’atmosfera. Si tratta di una cuffia molto precisa, che tende a non esasperare il suono di basso utilizzato nelle produzioni più moderne, soprattutto per quanto riguarda generi musicali come il rock/metal o la musica elettronica. D’altro canto, per i dischi registrati nel passato o per i sound più leggeri si tratta di cuffie perfette.
Una peculiarità di queste cuffie è anche nella separazione tra gli strumenti: si ha la sensazione di essere circondati, ogni suono sembrerà provenire da una direzione diversa, a patto di disporre di una fonte adeguata. Una caratteristica ottima per l’ascolto di musica classica o orchestrale, o comunque ricca di suoni, molto utile anche per giocare ai videogiochi o guardare film.

Qualità del prodotto

Si tratta di un prodotto bianco dal design interessante e pulito, con una rivestitura in cuoio. La costruzione è molto solida: queste cuffie non si romperanno dopo pochi mesi. Anche dopo numerose cadute accidentali, rimarranno in condizioni pressoché perfette. Avendo una forma diversa da quella delle cuffie standard. sulle prime potrebbero risultare non comodissime, ma dopo un paio di settimane ci si abitua perfettamente. L’imbottitura è molto confortevole: profonda, soffice e piuttosto spessa.

Rapporto qualità/prezzo

Per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo: questa cuffia si aggira intorno alle 125-140 €. Ad un prezzo del genere, dunque su una fascia di prestazioni piuttosto alte, è difficile trovare cuffie di pari livello.

 

 

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 125/140 EURO CIRCA

3. AKG K240

3. AKG K240

Per chi si trova a iniziare con un budget ristretto, non c’è miglior acquisto possibile delle AKG K240.

Dando uno sguardo a queste cuffie…

C’è da rimanere scioccati nello scoprire che costano meno di un centinaio di euro.

Un’altra interessante caratteristica è loro design “semi-aperto“, essenzialmente un ibrido tra i tradizionali modelli aperti e chiusi.

Se potete fare un solo acquisto, e avete quindi bisogno di un paio di cuffie adatte SIA per la registrazione CHE per il mixaggio…

Queste sono tra le poche opzioni in questa fascia di prezzo a mantenere le promesse.

 

CUFFIA DINAMICA OVER-EAR DA STUDIO

Le cuffie professionali da studio over-ear e semi-aperte K240 Studio sono progettate per applicazioni professionali come mixaggio, mastering e playback. I trasduttori XXL avanzati con diaframma Varimotion offrono un'ampia gamma dinamica, maggiore sensibilità e alti livelli sonori. Il design semi-aperto offre una gamma di bassi compatta e alti estremamente limpidi. Gli auricolari over-ear avvolgono piacevolmente le orecchie rendendoli estremamente comodi da indossare. Il K240 Studio è dotato di un mini connettore XLR professionale che consente una sostituzione del cavo rapida. Il cavo da 3m incluso fornisce una presa jack intercambiabile per collegare facilmente attrezzature portatili.

Caratteristiche

  • Tipo: Cuffia dinamica, semi-aperta
  • Sensibilità: 104dB SPL/mW
  • Potenza massima: 200mW
  • Cavo rimovibile da un solo lato
  • Risposta in frequenza: 15Hz-25kHz
  • Impedenza nominale: 55 Ohm
  • Connettori: Adattatore jack stereo da 3,5mm a 6,3mm
  • Peso: 240g

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 100 EURO CIRCA

4. Samson SR850

4. Samson SR850

 

Non potreste mai immaginare che…

Un paio di cuffie da €50 possono offrire una qualità degna di uno studio di registrazione…non è vero?

Ma recensioni su recensioni lo confermano…

Le Samson SR850 valgono parecchio di più rispetto al loro modesto prezzo di vendita.

È vero, probabilmente non ne sentirete parlare tra gli appassionati…

Ma le SR850 hanno molte delle caratteristiche offerte da cuffie che costano diverse volte tanto.

Se siete a corto di fondi, non potrete fare acquisto migliore delle SR850.

 

Recensione Completa

 

Tra le cuffie da studio di fascia bassa, è difficile trovare dei modelli di tipo aperto, ma le Samson SR850 rappresentano l’eccezione alla regola. Con il loro design semi-aperto, che restituisce un suono autentico e naturale, queste cuffie sono perfette per mixare e, nonostante il loro modesto prezzo, sono degne di uno studio di registrazione made in casa.

 

Design & Comfort

 

Le Samson SR850 hanno un design estremamente simile alle AKG K240s, con robuste barre nella parte superiore che le rendono potenzialmente infrangibili. In questa fascia di prezzo bisogna, però, necessariamente rinunciare a qualcosa e la qualità dei materiali è probabilmente il punto debole di questo device. Le cuffie, infatti, appaiono un po’ troppo “plasticose” e a buon mercato.

 

Passando al comfort, è qui che le Samson SR850 eccellono: la fascia autoregolabile applica una pressione sulla parte superiore della testa pari a zero, offrendo il massimo del comfort e della stabilità. Inoltre, i padiglioni sono costituiti da un materiale “velour” simile al feltro o al velluto che non fa sudare come succede invece con la pelle.

Qualcuno potrebbe trovare i padiglioni auricolari un po’ scomodi, perché di forma circolare anziché ovale e anche perché premono leggermente ai lati della testa, ma dopo un po’ di uso la tenuta diventa più naturale e, anzi, non stancano praticamente mai.

Queste cuffie sono dotate di un adattatore che consente di collegarle direttamente ad un’interfaccia audio con una presa jack più gande della standard 3,5 mm. Come ci si può aspettare da un buon paio di cuffie da studio, il cavo è abbastanza lungo per potersi muovere liberamente e termina con un jack da 3,5 mm (quello che si inserisce regolarmente in portatili, smartphone e nella maggior parte dei dispositivi).

 

Qualità del suono

Considerando il prezzo contenuto, sui 29 euro, la capacità delle Samson SR850 di riprodurre il suono inalterato è sorprendente, con in più una generosa gamma di frequenze. Sono delle cuffie caratterizzate da una buona impendenza, ciò significa che l’audio è abbastanza potente anche senza l’uso di un amplificatore e permette di godere di una qualità del suono completa anche con il cellulare.

La risposta in frequenza è molto buona (10Hz-30KHz) e, inoltre, una delle caratteristiche principali di queste cuffie sono i driver da 50 mm che permettono di raggiungere con facilità e dettaglio le frequenze più basse.

I bassi sono puliti, pieni e potenti, i medi presenti e dettagliati, e gli alti brillanti e ricchi di sfumature. Queste caratteristiche permettono di indagare nei mix in modo efficace, anche se. Trattandosi di cuffie semi-aperte, il soundstage è molto ampio e arioso, e le voci e gli strumenti sono ben separati. Ciò avviene però a spese dell’isolamento acustico: chiunque intorno a voi sentirà quello che state ascoltando.

Le SR850 suonano bene con tutti i generi musicali, ma soprattutto con l’hip-hop, il pop e la musica elettronica. Sono molto utili in fase di mixaggio per notare dei particolari che sfuggono durante il monitoring. Un difetto è che suonano un po’ troppo “sottili”, nel senso che manca quella profondità che si può trovare in altre cuffie.

Le Samson SR850 non sono fatte per la registrazione, che richiede necessariamente un design chiuso per l’isolamento, ma sono perfette per mixare, in quanto il design semi-aperto permette di evitare la risonanza delle basse frequenze, restituendo un suono più pulito e lineare.

 

Riassunto

Le Samson SR850 sono delle cuffie da studio molto confortevoli con una qualità del suono paragonabile a cuffie di prezzo superiore. Sono eccellenti soprattutto nel contesto dei bassi e offrono un suono non soltanto accurato, caratteristica indispensabile per delle cuffie da studio, ma anche piacevole. Pur non essendo un prodotto adatto ai professionisti, che dovranno orientarsi verso cuffie di fascia superiore e con maggiore profondità, sono ottime da un punto di vista amatoriale. Chi si aspetta, però, di usarle come strumento tecnico potrebbe rimanerne deluso.

 

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 40 EURO CIRCA

5. Shure SRH1840

5. Shure SRH1840

 

Avete mai ascoltato della musica attraverso un paio di cuffie VERAMENTE di buona qualità?

Se la risposta è no, sappiate che è come perdere di nuovo la verginità. Non c’è niente di simile.

Non potreste mai immaginare che da degli altoparlanti così piccoli, possa sgorgare un suono così PIENO e PRECISO.

 

CUFFIA MONITOR DA STUDIO APERTA NERA

La cuffia aperta SRH1840 è stata sviluppata da una ingegneria di precisione utilizzando materiali di prima qualità. Ideale per le applicazioni professionali quali il mastering e la registrazione, è perfetta anche per gli audiofili. La nuova SRH1840 rappresenta il fiore all'occhiello tra le cuffie professionali aperte di Shure. Incorpora driver selezionati a coppie che offrono prestazioni acustiche inarrivabili, con alte frequenze estese e lineari e bassi precisi. La cuffa SRH1840 ha un design esclusivo ed è estremamente leggera e durevole. Comprende una custodia rigida, una coppia di cuscinetti in velluto di ricambio e un cavo supplementare per assicurare anni di piacevole ascolto senza interruzioni.

Caratteristiche

  • Trasduttore: Dinamico con magnete al neodimio
  • Driver: 40mm
  • Sensibilità: 96dB SPL/mW
  • Impedenza: 65Ω
  • Potenza in ingresso max: 1000mW
  • Gamma di frequenza: 10Hz - 30kHz
  • Peso (senza cavo): 268g
  • Lunghezza Cavo: 2,1m
  • Tipo di Cavo: Sdoppiato, staccabile, in rame privo di ossigeno (OFC)
  • Connettore: Mini-jack stereo da 1/8" (3,5mm) placcato in oro

Ma una volta effettuato l’ascolto, capirete quanto incredibilmente bene possano suonare un ottimo paio di cuffie.

Tra i migliori esempi per cuffie di questo calibro…

Abbiamo le Shure SRH1840.

Da anni uno standard per gli audiofili, queste cuffie sono una scommessa sicura per coloro alla ricerca del primo modello di alta gamma da acquistare.

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 499,00 EURO CIRCA

6. Sennheiser HD 650

6. Sennheiser HD 650

Se esiste un paio di cuffie al mondo sinonimo di alta qualità di riproduzione…

Queste sono le Sennheiser HD 650.

Da lungo tempo tra le preferite sia degli audiofili che dei professionisti…

Queste cuffie hanno probabilmente più recensioni positive di qualsiasi altro modello in questa lista.

E questo è ancora più impressionante considerando che non sono per niente economiche.

Avendole usate per molto tempo, la caratteristica che preferisco di queste cuffie sono i padiglioni auricolari….

A differenza di molte altre cuffie che finiranno per distruggervi le orecchie, il loro design ellittico extra-large e i padiglioni profondi le fanno quasi “fluttuare” attorno alle vostre orecchie.

Probabilmente sono le cuffie più confortevoli che indosserete mai.

Riassunto

Stiamo parlando di uno dei top di gamma del segmento HD di casa Sennheiser. Cuffie piacevoli da indossare, grazie ai materiali ergonomici a un livello davvero incredibile, qualità del suono garantita quasi a tutte le frequenze e versatilità versatilità. Dal normale ascolto della musica fino all'utilizzo in studio con il mixer, è una cuffia che riesce davvero a regalare soddisfazioni uditive. Il prezzo è di fascia alta e la qualità non è assolutamente da meno, risposta in frequenza e sensibilità al top.

Recensione Completa

Le cuffie della tedesca Sennheiser HD 650 fanno parte di un trittico uscito da pochi anni che è composto, oltre che dalle stesse HD 650, anche dalle HD 600 e dalle HD 700. Questo modello specifico rappresenta la fascia “intermedia” di questo trittico, ma il prezzo è sicuramente da super premium. Stiamo parlando di cifre in rete non inferiori ai 450 €, cifra, comunque, perfettamente giustificata dalla qualità altissima dell’audio.

Si tratta di cuffie ideali anche per l’ascolto di musica classica, ma non sono solo destinate agli audiofili appassionati a generi “complessi” da ascoltare, ma anche ai professionisti del settore, come i tecnici del suono, i dj e producer che sono consapevoli che per avere successo bisogna usare solo cuffie di grande qualità.

E’ molto importante tenere in considerazione che per massimizzare l’ascolto con le cuffie Sennheiser HD 650 è preferibile effettuarlo da dispositivi fissi high end, piuttosto che da dispositivi mobili.

Design & comfort

Quando si acquistano delle cuffie di questo tipo, si cerca di avere il top sotto tutti i profili, anche sotto quello estetico. Sennheiser ha voluto unire il design con la precisione della qualità audio, per non lasciare ogni dettaglio al caso. Il design, sebbene non sia di tendenza e particolarmente gradito ai più giovani, risulta essere comunque molto elegante e di classe, adatto a stare sul palco senza sfigurare.

La sensazione di indossare cuffie lussuose è data dall’archetto con una imbottitura spessa, e dalle capsule con finitura in titanio color argento.

Il comfort, oltre che nelle imbottiture spesse, si ritrova anche nel padiglione auricolare circumaurale che circonda l’orecchio, senza appoggiarsi su di esso, aumentando la comodità generale. Inoltre, l’archetto è regolabile e permette di garantire comodità anche a chi ha il capo grande.

Qualità del suono

Queste cuffie hanno una resa sonora eccellente e sono un vero e proprio jolly per tutti i generi musicali. I suoni risultano puliti, nitidi ed eccezionalmente naturali. Per la massima precisione sonora sono presenti dei driver a selezione manuale, garantito anche dalle bobine ultra leggere in alluminio.

Venendo ai numeri di queste Sennheiser HD 650, esse hanno un ampio range di risposta in frequenza: questo varia dai 10 hz ai 41.000 hz. Gli acuti risultano limpidi e puliti, i medi naturali mentre i bassi sono corposi e avvolgenti, creando un’architettura tridimensionale al suono.

Il volume massimo raggiungibile è elevato ma, nonostante ciò, non vi sono problemi di gracchiamento o simili quando si alza il volume al massimo, grazie agli altissimi livelli di impedenza, pari a 300 Ohm. La pressione acustica ha una sensibilità di 103 db.

Il design acustico è aperto e garantisce una riproduzione sonora molto naturale. Vi consigliamo, per godere a pieno di queste cuffie, di fare un rodaggio di almeno 80 ore.

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 350,00 EURO CIRCA

7. Sennheiser HD 800

7. Sennheiser HD 800

Nella leggendaria linea di cuffie aperte HD di Sennheiser…

Ci sono stati parecchi aggiornamenti nel corso degli anni.

  • Al principio ci furono le classiche HD600…
  • Poi, come abbiamo appena visto, le migliorate HD650…
  • Per poi finire con le poco apprezzate HD700…

Ma all’ultimo tentativo, sono andati incredibilmente vicini alla perfezione con le Sennheiser HD800.

Anche se relativamente recenti, la loro popolarità cresce velocemente…

E secondo me, la loro reputazione supererà presto le classiche HD650.

Ecco perché:

A dispetto del loro prezzo piuttosto elevato, hanno un gran numero di recensioni positive rilasciate da clienti soddisfatti.

E tra chi ha recensito e proveniva dalle HD600 o HD650…

C’è totale accordo nell’affermare che…le HD800 sono semplicemente di un altro pianeta.

Se ciò che volete è il MEGLIO, queste…sono quelle che vi consiglio di acquistare.

 

CUFFIA APERTA CIRCUMAURALE

HD 800S Cuffia stereo Hi-Fi dinamica aperta, tipo circumaurale. Insieme alla HD 800 rappresenta un riferimento di mercato. Il colore nero antracite satinato le conferisce un'eleganza particolare. Resa acustica eccellente ed un suono naturale, fedele in ogni dettaglio. La parte vibrante del diaframma non è un'area di superficie circolare ma un anello che è in grado di mettere in movimento l'intero volume d'aria sopra al trasduttore così da generare un suono pieno e ricco di corpo. Migliorata la dinamica: migliore presenza sulle basse frequenze e acuti meno spigolosi. Disegnata, costruita e assemblata completamente a mano in Germania. Cavo jack 6,3 mm e cavo bilanciato XLR4 incluso (ideale per lavorare al meglio con l'amplificatore HDVD 800). Risposta in frequenza: 4-51.000 Hz (-10 dB); 10-44.100 Hz (-3 dB) Distorsione armonica totale: 0,02% (1 kHz/100 dB) Pressione acustica: 102 dB (1 kHz/1 Vrms) Impedenza: 300 Ohm Peso (senza cavo): 330 g. Connettore: jack 6,3 mm e XLR4 Cavo di collegamento standard e bilanciato: 3 m

QUESTA CUFFIA SI TROVA IN COMMERCIO A EURO 1600,00 EURO CIRCA