Il battente della grancassa (ing. bass drum beater) è la parte finale di tutto il sistema meccanico del pedale della grancassa per batteria. Questo è denominato “battente” per la funzione che svolge cioè battere o colpire la grancassa.

Come la bacchetta colpisce sul tamburo, il battente del pedale colpisce sulla grancassa. La percussione avviene quindi sulla pelle “battente” della grancassa che è posizionata verso il batterista mentre la pelle risonante è quella rivolta verso il pubblico.

Esistono diversi tipi di battente e, a prescindere dai modelli delle marche che li producono vengono generalmente suddivisi in tre tipi:

– Battente duro

Il battente duro è costruito in plastica o in legno.

I battenti duri producono un attacco del suono molto pronunciato e diretto, il suono risulta essere molto staccato e preciso, ottimo se si vuole ottenere una buona definizione del suono generale della cassa.

BATTENTE DURO

– Battente medio

Il battente medio è il classico battente costruito in feltro compresso in un blocco di circa 6 cm di diametro intorno all’astina del pedale ed è quello che permette più versatilità al suono della grancassa. In base alla tecnica che viene usata per suonare col pedale si possono ottenere più tipi di suono, da morbido a duro.

BATTENTE MEDIO

– Battente morbido

Il battente morbido ha di solito un nucleo di consistenza dura e pesante mentre esternamente è rivestito di un materiale morbido simile alla lana o peluche.

Si utilizzano comunque materiali sintetici per la costruzione per permettere di avere un prezzo di mercato accessibile a tutti.

Questo tipo di battente viene utilizzato rare volte e da non molti batteristi i n quanto produce un effetto molto delicato nell’attacco ma con una buona risposta sulle basse frequenze, conferendo così al suono della grancassa un suono finale con poco attacco e definizione ma abbastanza rotondo, come l’effetto di un sub-woofer.

BATTENTE MORBIDO

Lo stile musicale ed il suono della grancassa

In base al genere musicale che si suona cambia il tipo di suono che deve avere la grancassa della batteria.

Per sapere qual’è il battente ideale in base al genere vai a:

Scegliere il battente del pedale in base al genere musicale

 

Battente cassa duro per quali stili musicali?

Ci sono dei generi musicali che hanno bisogno di un suono di cassa molto presente e diretto come ad esempio gli stili heavy:

– Heavy metal

– Black metal

– Death metal

– Doom metal

– Drone metal

– Folk metal

– Glam metal

– Gothic metal

– Groove metal

– Industrial metal

– Metalcore

– Neo-classical metal

– Nu metal

– Post-metal

– Power metal

– Progressive metal

– Sludge metal

– Speed metal

– Stoner metal

– Thrash metal

– Alternative metal

– Avant-garde metal

– Christian metal

– Crust punk

– Extreme metal

– Funk metal

– Grindcore

– Rap metal

– Symphonic metal

– Traditional heavy metal

– Viking metal

Anche per il fatto che alcuni batteristi suonino utilizzando dei trigger alla cassa è necessario avere un suono secco in modo che il sensore possa captare direttamente l’attacco e non la risonanza del suono.

Battente morbido per quali stili musicali?

Il battente morbido è il meno usato perché produce un effetto molto particolare, essendo praticamente privo di attacco. Ci sono delle situazioni musicali dove il suono della grancassa non deve essere molto presente ma ha più che altro la funzione di riempire sulle basse frequenze che amalgamano il tutto, un po’ come il basso.

I generi che possono essere suonati con un battente morbido sono:

– Fusion

– Big band

– Jazz

– Ethnic

– Acoustic

Battente medio per stili musicali

Il battente medio è il battente più usato al mondo in quanto è il più versatile.

Avendo in se parte delle caratteristiche di un battente duro e parte del morbido si può adattare a molti stili musicali se non proprio a tutti.

Questo tipo di battente è quello classico che viene utilizzato nei generi più svariati.

Adatto per suonare:

– Pop

– Blues

– Funky

– Rock

– Gunge

– Jazz

Battente con più superfici (multi-faced bass drum beater)

Alcune ditte producono , ormai da diversi anni, dei battenti che hanno più superfici con cui suonare la grancassa.

Solitamente definiti “multi-faced” questi possono avere da due a quattro tipi di superficie diversa. Il vantaggio di questi battenti è che si può, in pochi secondi, cambiare tipo di suono alla grancassa senza dover cambiare tutta l’astina. Si ha infatti la possibilità di passare da un battente in plastica o in legno ad uno di feltro, più morbido in un istante.

Lo svantaggio di questi modelli è che spesso sono molto pesanti. Molti batteristi hanno bisogno di un battente pesante che dia loro la giusta potenza sul colpo, altri preferiscono avere un peso medio o leggero e questo potrebbe causare dei problemi.

BATTENTE CON PIU' SUPERFICI

Il peso del battente

Oltre al tipo di superficie, quando si sceglie un battente per il pedale della cassa, va considerato anche il peso.

Questo influisce molto sulla dinamica (volume) utilizzata quando si suona. È infatti impensabile che si utilizzi una grancassa , poniamo il caso, da 24″ o 26″ per suonare rock pesante e si utilizzi un battente morbido e leggero, come non si dovrebbe usare su una cassa piccola e con una pelle sottile un battente molto duro e pesante.

Ogni dato qui riportato è da ritenersi sempre e comunque una linea guida per poter scegliere, soprattutto per i meno esperti, un accessorio ed avere dei riferimenti più o meno concreti di quello che va considerato quando si compra o si sceglie un battente. Questo non vieta ovviamente di poter utilizzare un battente rispetto ad un altro a seconda delle proprie esigenze e gusto personale.

Molte volte la differenza la fa anche la grandezza del piede o del pedale stesso.

I fattori che influiscono sul suono della cassa sono molteplici quindi andrebbero valutati uno ad uno e combinarli poi insieme per ottenere il suono desiderato.